Quali sono i vantaggi dell’alimentazione a metano?

In primo luogo il risparmio, in quanto, il costo del metano (in Kg) ad oggi è molto inferiore rispetto a quello della benzina e del gasolio. Un altro vantaggio che si ha è la minore usura del motore. Importante è anche la compatibilità ambientale, perchè il metano non contiene gli idrocarburi aromatici, ossia alcuni degli inquinanti più tossici presenti negli altri carburanti (benzene e piombo in primis) e la sua combustione non produce il particolato (PM10) che è tra le cause principali dell' inquinamento atmosferico delle nostre città. Grazie a queste minori emissioni inquinanti, le auto trasformate a metano sono considerate ecologiche e possono circolare nei centri storici anche con il blocco della circolazione per inquinamento.

Quali sono i vantaggi dell’alimentazione a GPL?

In primo luogo il risparmio, in quanto, il costo del GPL al litro è minore della metà rispetto alla benzina. Non meno importante è il minor impatto ambientale, infatti il GPL non contiene i peggiori inquinanti presenti nella benzina e dalla sua combustione non viene prodotto il pericoloso particolato. Rispetto agli altri carburanti, le misurazioni dei gas di scarico risultano inferiori del 10-15% (anidride carbonica) del 20% (monossido di carbonio) e del 55-60% per gli idrocarburi incombusti. Grazie a queste caratteristiche il GPL assicura lunga vita al motore, riduce il consumo di olio e migliora la qualità dell'ambiente. Queste caratteristiche ecologiche permettono alle auto alimentate a GPL di circolare anche in caso di blocco del traffico per inquinamento atmosferico nei centri storici. Un altro vantaggio del GPL riguarda le prestazioni del motore che rimangono sostanzialmente equivalenti all'alimentazione a benzina.

Posso installare il GPL su una vettura non catalizzata?

Certo, e l'installazione del GPL rende la vettura 'ecologica', in modo da poter beneficiare di certi vantaggi come la circolazione libera nelle aree urbane anche durante limitazioni da inquinamento.

Occorre fare il rodaggio nelle auto nuove prima di utilizzare l’impianto?

No. Non ci sono controindicazioni particolari. È invece opportuno fare eseguire un check alla vettura prima dell'installazione dell'impianto gas, per verificare che non ci siano problematiche.

Quali autovetture si possono trasformare a Metano ?

Chi decide per l’installazione di un sistema a metano sulla propria auto deve recarsi presso un centro autorizzato che gli proporrà la corretta soluzione per il modello specifico. E' importante che nella vettura da trasformare funzionino correttamente in particolare l'accensione e l'impianto elettrico. Le uniche restrizioni per l’installazione dell’impianto a METANO si hanno su alcune auto equipaggiate con motore ad iniezione diretta di benzina, infatti, non tutti i modelli suddetti hanno la possibilità di essere trasformati. Per questo nel caso in cui occorra la trasformazione, il consiglio, è di chiamare direttamente BIGAS per informazioni. 

Quanto costa un impianto a metano?

Il costo varia molto in base al modello di vettura, al tipo di impianto che necessita e della/e bombola/e che si vogliono installare.

La/e bombola/e costituisce una parte importante dell'impianto (circa il 50%) e per capacità più elevate si hanno costi più significativi. Di norma si utilizzano bombole con capacità di 80-90 l, in modo da avere una autonomia attorno ai 250 - 300 km, a seconda del tipo di vettura.

Quanto tempo occorre per l'installazione dell'impianto a metano ?

Il tempo necessario all’installazione varia a seconda del tipo di vettura e delle bombole che si intende installare, in media richiede 2/3 giorni lavorativi.

Si può installare l'impianto a metano su una station wagon o una monovolume?

Si, è previsto dalla circolare n° 58 del 30 aprile 1996.

Quali autovetture si possono trasformare a GPL?

E' possibile l’installazione su tutti i tipi di motori a benzina, sia a carburatore, ad iniezione meccanica ed elettronica e su motori benzina sovralimentati (turbo) con notevoli vantaggi di impatto ambientale. Le uniche restrizioni per l’installazione dell’impianto a GPL si hanno su alcune auto equipaggiate con motore ad iniezione diretta di benzina, infatti, non tutti i modelli suddetti hanno la possibilità di essere trasformati. Per questo nel caso in cui occorra la trasformazione, il consiglio, è di chiamare direttamente BIGAS per informazioni. 

Qual è il costo di un impianto a GPL?

Il costo varia molto secondo il tipo di vettura, il tipo di impianto prescelto e di serbatoio. Orientativamente si può variare da 800 a 2000 euro, per un motore 4 cilindri dal modello a carburatore, fino ad un moderno sovralimentato euro 6. Vi consigliamo di chiedere un preventivo direttamente presso le officine specializzate.

E' consentito installare un serbatoio GPL sotto la vettura ?

Si, lo consente la legge di installazione del 21/11/02 ed è previsto nel rispetto della circolare 58 del 30 aprile 1996, che dispone che la distanza minima da terra del serbatoio non sia inferiore a 200 mm nelle condizioni di auto a vuoto, sempre fornito di protezione. (Circolare n° 1671 - 4102 del 22/05/01). 

Il serbatoio GPL occupa molto spazio nel bagagliaio?

Dipende dal modello di auto e dal serbatoio utilizzato. I classici serbatoi cilindrici, occupano circa il 20-30% del bagagliaio. Se si utilizzano serbatoi toroidali (a ciambella), essi vengono installati al posto della ruota di scorta.

In che stato deve essere la vettura per la conversione a metano/gpl ?

Una vettura a benzina in buone condizioni generali e soprattutto con una buona manutenzione del sistema di accensione, è un presupposto necessario per il buon funzionamento della vettura a gas.

 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.