GPL auto, la soluzione per abbattere le emissioni inquinanti. Assogasliquidi auspica politiche fiscali adeguate per incentivare lo sviluppo dei carburanti ecologici.

Roma, 2 dicembre 2015

“I recenti dati sull’inquinamento ambientale impongono scelte che incoraggino i cittadini a circolare con mezzi alimentati da carburanti ecologici. Tali scelte ci sembrano ancora più urgenti alla luce dei dati relativi al mercato auto, con un aumento delle auto più inquinanti (+ 28,6%per il diesel e +42,8% per la benzina) e un notevole calo dei veicoli ecologici (-20.8% per il GPL e -31.8% per il metano). Lo Stato deve quindi intervenire con urgenza a sostegno di questi carburanti con politiche fiscali agevolate”. Lo ha dichiarato Francesco Franchi, Presidente di Assogasliquidi (associazione nazionale che rappresenta i settori di GPL e GNL) alla vigilia delle votazioni per la Legge di Stabilità nell’ambito della quale sono stati presentati alcuni emendamenti a sostegno dei carburanti gassosi. Uno fra tutti, la proposta di eliminare il pagamento del bollo auto sui veicoli alimentati a GPL in modo da favorirne lo sviluppo.

Grazie alle sue straordinarie qualità ecologiche il GPL abbatte significativamente le emissioni di NOx e PM10, principali responsabili dell’inquinamento atmosferico delle nostre aree urbane e dei blocchi del traffico che ne conseguono. Recenti studi(Fondazione Sviluppo Sostenibile ““Green economy e veicoli stradali, una via italiana” - Dicembre 2014) hanno, infatti, dimostrato che, se un terzo delle immatricolazioni di veicoli a carburanti tradizionali venisse sostituito con auto a gas, si ridurrebberodi 21 mila tonnellate/anno le emissioni  di ossidi di azoto (NOx) e di 67 tonnellate/anno quelle di particolato (PM10), che compenserebbero le emissioni generate in un anno da circa 4 milioni di automobili diesel.

 

In passato lo Stato ha promosso misure di incentivazione per favorire lo sviluppo dei carburanti alternativi, oggi soltanto alcune Amministrazioni regionali riconoscono delle agevolazioni fiscali a favore di chi sceglie il GPL, scontando il costo del bollo auto.

Sono misure che tuttavia non bastano a consolidare l’effetto virtuoso che il GPL potrebbe avere sull’aria che respiriamo.

 

“Auspichiamo che le proposte  a favore di una fiscalità ambientale, previste dalla Legge di Stabilità per incentivare i carburanti gassosi, vengano recepiti. Solo così contribuiremo a diminuire  le emissioni inquinanti in modo significativo” ha concluso Franchi.

 

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie.